Regione Piemonte

A Chivasso la pista di atterraggio notturno per l'elisoccorso 118

Pubblicato il 12 marzo 2018 • Comune

Venerdì 9 marzo è stata inaugurata la nuova area attrezzata di frazione Montegiove
Garantirà un soccorso rapido e tempestivo per tutti i cittadini del chivassese

E’stata inaugurata venerdì 9 marzo, la nuova area attrezzata per il volo notturno del servizio di elisoccorso 118 a Chivasso. Il sito individuato dalla commissione competente, è stato quello del campo da calcio di frazione Montegiove, messo a disposizione dal Comune.

Il servizio è gestito dal 118 regionale, viene svolto dalla base operativa di Torino, diretta dal dottor Roberto Vacca della Città della Salute ed è in estensione su tutto il territorio con particolare attenzione alle zone periferiche e montane del Piemonte, le più difficili da raggiungere.

La disponibilità da parte dei Comuni di aree abilitate per il volo notturno permette di avere una base utilizzabile per il soccorso rapido dei malati, contribuendo a salvare vite umane e a garantire cure tempestive ed efficaci in caso di incidenti o eventi nei quali non è possibile utilizzare altri mezzi di soccorso.

Per il volo notturno i piloti sono due: l’equipe sanitaria è formata da un medico anestesista rianimatore ed un infermiere di area critica. I tempi di volo sono mediamente di 20 minuti e l’operatività è subordinata alle condizioni meteorologiche.

“Avere a disposizione un’area idonea per l’atterraggio notturno dell’elisoccorso è molto importante e per la nostra Amministrazione rappresenta il coronamento di una serie di azioni volte a garantire la massima tutela della salute dei cittadini – ha detto il sindaco Claudio Castello -. Il campo sportivo di frazione Montegiove ha rivelato caratteristiche idonee a svolgere questo tipo di funzione ed è facilmente raggiungibile con i mezzi di soccorso come le ambulanze che hanno il compito di trasportare i pazienti fino al punto dove può atterrare l’elisoccorso”.

“L’idoneità di quest’area diventa un fondamentale completamento del nuovo Ospedale cittadino, che deve diventare un riferimento per tutto il territorio circostante - ha detto l’Assessore alla Salute, dottor Claudio Moretti -. Per questo, abbiamo ritenuto fosse necessario dare alla città un sito idoneo per l’atterraggio notturno dell’elisoccorso, un’area che garantirà una maggior sicurezza dei cittadini di Chivasso e del chivassese, perché non dobbiamo dimenticare il grande bacino di utenza a cui si fa riferimento”.

L’elisoccorso che ha effettuato il volo e l’atterraggio di prova del sito di Montegiove è giunto poco dopo le 21.30, dopo aver inaugurato il nuovo sito di Trino Vercellese. Dopo l’atterraggio, l’equipe medica e di volo ha incontrato il sindaco Claudio Castello, presente con gli assessori Claudio Moretti, Chiara Casalino e Domenico Barengo, diversi consiglieri comunali, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, il presidente della Croce Rossa, Bruno Borsano, che ha espresso il proprio apprezzamento per l’iniziativa dell’Amministrazione, e molti chivassesi che hanno assistito alle operazioni di volo.

Ora nell’area della città metropolitana di Torino sono 23 le aree abilitate per il volo notturno, mentre in tutta la regione sono 93 i siti operativi ed idonei: entro l’anno l’obiettivo è arrivare a 100 aree sul territorio. Nel solo 2017 le aree inaugurate sono state 20 e il servizio in Piemonte è attivo dal novembre 2014, con 105 voli notturni effettuati nel 2015, 146 nel 2016 e 155 nel 2017.

Servizio Informazione
35/2NV