Regione Piemonte

Olii vegetali esausti

Pubblicato il 27 novembre 2017 • Chivasso Informa

Assessorato all’Ambiente

Raccolta oli vegetali

Si può conferire nei seguenti siti sul territorio comunale:

In accordo con la ditta SEPI sono stati individuati nuovi punti in cui collocare i bidoni, che saranno di colore arancione, con un foro nel coperchio superiore:

  • Via Blatta (nel parcheggio – vicino distributore acqua SMAT)
  • Via Cappuccini (viale della chiesa, vicino cassonetto abiti usati)
  • Piazza d’Armi (vicino ufficio Gestopark)
  • Piazza del Popolo (retro parcometro)
  • Corso G. Ferraris 191 (vicino postazione Bicincittà)
  • Castelrosso (piazza Assunta, vicino cabina)
  • Boschetto (piazza presso muro basso)
  • Betlemme (piazzetta) (prossima collocazione)
  • Un nono contenitore è ad uso esclusivo del Condominio Le Betulle in via Ceresa

Cosa SI può conferire:

  • Oli vegetali da frittura
  • Oli e grassi alimentari deteriorati o scaduti
  • Grassi animali come burro e strutto
  • Residui di oli di conserve (prodotti di gastronomia conservati soll’olio)
  • Residui di oli di prodotti in scatola ( tonno, sardine, ecc.)

Cosa NON si può conferire:

Olio di motori – Lubrificanti - Sostanze chimiche - Maionese, salse, aceto, salamoia

Come conferire:
L’olio alimentare esausto deve essere raccolto in bottiglie di plastica.
Le bottiglie, piene e ben chiuse, vanno introdotte nel contenitore apposito, dotato di un foro sul coperchio

In questa occasione è utile ricordare che tutte le attività di ristorazione devono provvedere al corretto smaltimento dell’olio utilizzato in cucina e conservare la documentazione che lo attesti.

Il servizio di raccolta dell’olio esausto prodotto dalle attività commerciali è effettuato gratuitamente da molte aziende che operano nel settore, compresa la ditta Sepi Ambiente di Settimo torinese.