Regione Piemonte

Sgomberati e chiusi i locali dell'ex dormitorio delle Ferrovie in via Caluso

Pubblicato il 7 agosto 2018 • Comune

Nella mattinata di ieri lunedì 6 agosto, i tecnici dell'Ufficio Edilizia del Comune e la Polizia Municipale hanno effettuatounl sopralluogo congiunto presso l'edificio di via Caluso 1 angolo via Ceresa,  ex fabbricato dormitorio del personale delle Ferrovie, per verificare lo stato di attuazione dell'ordinanza sindacale n.304 emessa il 5 luglio 2018 emessa dal Sindaco Claudio Castello.

Le segnalazioni degli abitanti della zona e la constatazione che all'interno dell'edificio in stato di abbandono, erano presenti diversi individui che avevano occupato lo stabile e vivevano all'interno, avevano convinto il Sindaco ad ingiungere alla proprietà dell'immobile l'immediato ripristino delle condizioni di igienicità e di sicurezza del fabbricato ai fini della tutela della salute pubblica e dell'incolumità dei cittadini.

Durante il sopralluogo, a cui era presente l'amministratore delegato della società LION S.A.S di Milano, proprietaria dell'immobile, è stata identificata e allontanata la persona che al momento risultava essere presente nell'edificio, sono state documentate le pessime condizioni igieniche all'interno ed all'esterno dei locali e si è proceduto a chiudere tutti gli accessi dello stabile.

Nell'esecuzione dell'ordinanaza sindacale, la proprietà dovrà ora provvedere alla completa rimozione delle ulteriori condizioni di degrado che attualmente caratterizzano l’area, come la presenza di rovi, piante ed erbe infestanti.

La LIONS S.A.S., dovrà altresi rimuovere tutti i rifiuti presenti all’interno dello stabile e del perimetro della proprietà.

Pubblicato il 7 agosto 2018
128/nv