Regione Piemonte

Un laboratorio per aiutare i bambini dislessici al MoMe

Pubblicato il 27 novembre 2017 • Sociale

Al MoMe i laboratori dell’Associazione Italiana Dislessia

Dislessia e disgrafia,

un aiuto per i ragazzi e le famiglie

La dislessia e la disgrafia sono problemi emergenti e pressanti delle scuole di Chivasso e del territorio con una crescente richiesta di intervento da parte degli insegnanti e dei genitori.

A queste domande, l’Amministrazione comunale ha cercato di dare risposta con il via libera a un progetto che arricchisce le offerte della biblioteca MoviMente e si rivolge a studenti e famiglie.

Si tratta di un nuovo servizio che si va a sommare allo Sportello Dislessia già attivo presso la struttura e gestito dall’Associazione Italiana Dislessia.

L’Amministrazione Comunale ha deciso di mettere a disposizione dell’AID un nuovo locale presso la biblioteca civica al fine di allestire il laboratorio per l’apprendimento di strategie didattiche di supporto per lo svolgimento dei compiti, destinato ai bambini della scuola primaria, questa iniziativa vuol essere una concreta risposta alle famiglie che si presentano allo sportello Dislessia e che chiedono sempre più spesso un supporto per i figli nelle loro specifiche difficoltà scolastiche.

Il progetto chiude un cerchio che vede insieme gli operatori sanitari, le istituzioni scolastici e culturali, la pubblica amministrazioni, le associazioni e le famiglie: tutti in campo per garantire progressi e strumenti di crescita ai ragazzi dislessici e disgrafici.

Chivasso, 22 novembre 2017

205/2AC

Servizio Informazione