Regione Piemonte

Accesso ai documenti d'Archivio

Ultima modifica 4 ottobre 2017

L'Archivio Storico

L'Archvio Comunale di Chivasso riveste particolare importanza in ambito regionale soprattutto per la consistenza e l'antichità della documentazione conservata. Questa, risalente sin dal 1156, comprende non solo atti documentari, ma anche materiale cartografico di notevole interesse per la storia della Città.

Modalità di accesso ai documenti d'Archivio

E' possibile recarsi presso l'ufficio archivio per effettuare ricerche nei documenti conservati presso l'archivio storico comunale.

La consultazione dei documenti dell'archivio avviene su prenotazione e previa presentazione di istanza di accesso che deve essere autorizzata dal Dirigente responsabile.
Le istanze di accesso possono essere presentate direttamente allo sportello dell'ufficio protocollo, negli orari di apertura al pubblico, trasmesse via posta , via fax o e-mail utilizzando apposita modulistica.
Le consultazioni "per ragioni di studio", ai sensi delle deliberazioni del Commissario Prefettizio n. 70 del 22/05/2009 e della Giunta Comunale n. 159 del 13/07/2007, sono esenti da costi di ricerca e visura fermo restando il rimborso dei costi di riproduzione.
Gli studiosi sono pertanto tenuti ad autocertificare sulla richiesta di ammissione, sotto la propria responsabilità, le ragioni per le quali effettuano le ricerche.
E' necessario indicare sulla domanda i dati necessari ad identificare le carte richieste in consultazione (numero di faldone, inventario) e le ragioni per le quali vengono effettuare le ricerche.
Gli inventari relativi alle tre sezioni dell'archivio storico sono consultabili presso l'ufficio archivio negli orari di apertura al pubblico.
L'inventario delle carte 1156/1900 (che comprende le prime due sezioni) è consultabile anche on-line mentre quello relativo alle carte 1901/1963 è, al momento, disponibile solo in forma cartacea.
I documenti dati in consultazione devono essere trattati con la massima cura, è vietato apporre annotazioni su di essi o appoggiarvi i fogli e le schede di lavoro.
Le fotocopie dei documenti sono soggette al pagamento del costo di riproduzione così come determinati dalla deliberazione di Giunta comunale n. 122/2014: fotocopia A4 € 0,20; fotocopia A3 € 0,40.

Sono esclusi dalla riproduzione fotostatica i documenti antecedenti il 1900 che in relazione al loro stato di conservazione, per salvaguardarne l'integrità, verrebbero danneggiati dalla fotocopiatura.

Tempi di erogazione

30 giorni

Richiesta consultazione Atti di Archivio

Allegato 171.00 KB formato pdf
Scarica

Richiesta di accesso agli Atti Amministrativi

Allegato 325.00 KB formato pdf
Scarica