Regione Piemonte

Attività legate all'Agricoltura

Ultima modifica 19 settembre 2017

A chi è rivolto e cosa fare

Imprenditore agricolo
Per ottenere la qualifica di imprenditore agricolo a titolo principale bisogna essere titolare di azienda agricola dedicando almeno il 50 % del proprio tempo lavorativo all'agricoltura o all'allevamento e ricavare da tale attività i due terzi del proprio reddito.
L'attestazione della qualifica di imprenditore agricolo va richiesta al comune allegando una scheda aziendale con tutti i dati relativi all'attività.

Vendita prodotti
Gli imprenditori agricoli possono vendere al dettaglio i prodotti della loro attività, sia presso la sede aziendale che ai mercati. Nel caso di prodotti trasformati (formaggi, conserve, salumi ecc.) occorre disporre di un laboratorio autorizzato (vedi sanità).
Per vendere i prodotti presso la sede aziendale è sufficiente una dichiarazione di inizio attività, mentre per vendere ai mercati occorre presentare domanda per la concessione del posteggio. In entrambi i casi bisogna consegnare autocertificazione attestante la qualifica di agricoltore, la superficie coltivata e merci prodotte.

Agriturismo
E' attività complementare a quella agricola che deve rimanere quella principale.
L'attività di agriturismo può essere ricettiva (sino a 25 posti letto), di ristorazione (sino a 60 coperti) e ricreativa (maneggio, visite didattiche ecc.):
Per avviare un agriturismo bisogna presentare domanda indicando quali attività si intendono svolgere allegando la scheda aziendale e la planimetria dei locali utilizzati.

A chi rivolgersi

Sportello Unico Polivalente

Ufficio di competenza

SUAP e Attività economiche