Regione Piemonte

Carta d'Identità elettronica - CIE

Ultima modifica 25 giugno 2018

La carta d’identità elettronica

Cos’è

Dal 4 giugno 2018 il Comune di Chivasso inizierà il procedimento di emissione delle carte di identità elettroniche

La nuova Carta di identità elettronica (CIE) è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione. Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.

Al momento della richiesta sarà anche possibile fare la scelta della donazione degli organi e tessuti.

Una volta acquisiti i dati, la fotografia, la firma e le impronte digitali dell'utente, gli operatori comunali inviano telematicamente la richiesta di emissione della CIE al Ministero dell'interno il quale, attraverso il Poligrafico dello Stato, stampa e spedisce la Carta di Identità Elettronica. Conseguentemente la consegna non è immediata.

Il cittadino riceverà la CIE per posta all’indirizzo indicato - che può essere anche il Comune - entro 6 giorni lavorativi. Può ritirarla anche una persona delegata ma solo se ne è stato indicato il nome al momento della richiesta in comune.

Importante: Le carte di identità cartacee continuano ad essere valide sino alla loro naturale scadenza e non devono né possono essere sostituite, se non smarrite, rubate o deteriorate.

Per il momento, le prenotazioni devono essere chieste direttamente al Comune.

Soltanto in casi di urgenza documentata, o altri casi previsti dalla legge, sarà possibile rilasciare ancora la Carta di Identità Cartacea.

Per saperne di più: Visita il sito ufficiale della CIE

Per chi

La CIE può essere richiesta al comune di residenza in questi casi:

  • da chi non ha alcuna carta di identità;
  • quando la precedente carta è scaduta o è nell’ultimo semestre di validità.
  • in seguito a smarrimento, furto o deterioramento, presentando la denuncia fatta alle autorità di P.S.

Viene rilasciata anche ai minorenni.

E’ necessaria la presenza del minore, accompagnato da almeno uno dei due genitori, previa sottoscrizione del modulo per l'assenso all'espatrio da parte di entrambi i genitori del minore stesso (se cittadino italiano).

La validità della CIE varia secondo l’età del titolare al momento del rilascio ed è di:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Casi particolari

Il Comune potrà continuare a rilasciare le tradizionali carte di identità cartacee, senza appuntamento ed in tempo reale, al costo attuale di € 5,16, o € 10,32 (in caso di rinnovo prima dello scadere dell’ultimo semestre di validità) a tutti coloro che, per motivazioni dimostrabili, avranno necessità di averla con urgenza senza attendere i tempi dell'appuntamento (che dipenderanno dalla quantità delle richieste) e quelli di rilascio (6gg).

In particolare la CIE non potrà essere rilasciata dal Comune, e sarà invece rilasciato il documento cartaceo nei seguenti casi:

  • richieste urgenti per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche, cittadini iscritti all’Aire;
  • persone temporaneamente dimoranti nel comune;
  • persone cui l’Agenzia delle entrate abbia rilasciato un codice fiscale provvisorio “numerico” o i cui dati anagrafici non risultino “allineati” con l’anagrafe e non siano immediatamente bonificabili.
  • quando, per motivi tecnici, non possa essere rilasciata la CIE.

Documentazione da presentare:

  • una fototessera in formato cartaceo. Le foto devono avere i requisiti previsti dalla legge e pubblicati sul sito del Ministero dell'interno, che è opportuno consultare prima di predisporre la foto stessa. L’immagine viene acquisita digitalmente e restituita;
  • la tessera sanitaria o codice fiscale (serve l'originale per acquisirne rapidamente i dati senza errori);
  • la carta d’identità precedente o la denuncia di furto, smarrimento o deterioramento (quando non si hanno più i pezzi riconoscibili della precedente);
  • la ricevuta di pagamento del costo della CIE;
  • permesso di soggiorno e passaporto per i cittadini extracomunitari residenti.

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni, debitamente comprovate, un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi direttamente presso l’Ufficio Anagrafe del Comune, con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello, per fissare un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

NB: Nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso di entrambi i genitori, ovvero l’autorizzazione del giudice, devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore.

Come si ottiene

Per chiedere la CIE è necessario prenotare un appuntamento con le seguenti modalità:

  • di persona allo Sportello Unico Polivalente personalemente nei seguenti giorni ed orari:
    lunedì - mercoledì - giovedì - venerdì dalle 9 alle 12 / martedì dalle 9 alle 11 e dalle 15 alle 17 / sabato dalle 9  alle 11
  • Telefonicamente allo 0119115370 dal lunedì al venerdì dalle 12.00 alle 14.00

Dove

Al giorno ed all’ora dell’appuntamento, occorre presentarsi agli sportelli dell’Ufficio Anagrafe del Comune di Chivasso, Piazza Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa 10.

Èindispensabile rispettare il giorno e l’ora concordata. In caso contrario, non si garantisce l’erogazione del servizio

Costi

  • € 21,95 in caso di primo rilascio o rinnovo a partire dall’ultimo semestre di validità del documento.
  • € 27,11 in caso di rinnovo richiesto prima dell’ultimo semestre di validità

Modalità di pagamento

NB: non è consentito il pagamento in contanti, presso gli sportelli comunali

Il pagamento deve essere effettuato mediante le seguenti modalità:

  1. Servizi Demografici (Anagrafe) -POS (Bancomat, Carte di Credito, Carte prepagate)
  2. SUP Sportello Unico Polivalente –POS (Bancomat, Carte di Credito, Carte prepagate)
  3. Bonifico Conto Corrente Bancario intestato a Comune di Chivasso
    cod. IBAN IT 84 Q 02008 30370 000003289116 - Causale: “CIE Chivasso + nome e cognome dell’intestatario della CIE”;
  4. Conto Corrente Postale n.30968101 intestato a Comune di Chivasso
    cod. IBAN IT 40 E 07601 01000 000030968101 - Causale: “CIE Chivasso + nome e cognome dell’intestatario della CIE”;
  5. Tesoreria - Unicredit Banca Spa - via Torino 72/C – in contanti- Causale: “CIE Chivasso + nome e cognome dell’intestatario della CIE”

La ricevuta del pagamento deve essere consegnata all'operatore CIE che gestirà l'inserimento dei dati; in assenza del pagamento non sarà possibile dar corso alla richiesta.

Spedizione

Normalmente entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta, il documento verrà spedito tramite posta:

  • a casa del richiedente (al momento della richiesta è possibile indicare all'operatore comunale il nome e il cognome di eventuale delegato al ritiro);
  • oppure a un indirizzo diverso indicato al momento della richiesta;
  • al Comune, presso lo Sportello Unico Polivalente (SUP), Piazza Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa 5.

Nel caso di spedizione all'indirizzo di residenza indicato dal cittadino, trattandosi di una raccomandata con consegna "mani proprie", è necessario osservare le seguenti raccomandazioni. All'atto della richiesta della C.I.E.:

  • è necessario fornire un indirizzo completo che contenga le informazioni relative a via, numero civico, CAP, città, provincia. Se disponibili, vanno indicati anche scala e interno;
  • è possibile specificare un delegato al ritiro fornendone il nome e cognome. Solo se specificato, quest'ultimo potrà ritirare la C.I.E. al posto del titolare;
  • per i minori di 14 anni è obbligatorio indicare un delegato al ritiro.

All'indirizzo indicato deve essere presente un campanello o un citofono recante il nome del destinatario o della persona da lui delegata al ritiro (ed indicata all'atto della richiesta) e una cassetta delle lettere nella quale inserire l'eventuale avviso di giacenza in caso di assenza del destinatario o delegato.

Ufficio di competenza

Anagrafe

Modulistica

Documenti

Aggiornato 25/06/18