Regione Piemonte

Chiesa S.S. Giovanni Battista e Marta

Ultima modifica 27 settembre 2017

L’edificio sacro, iniziato nel 1707 e consacrato nel 1751, fu sede di una pia società di laici che assunse il nome di confraternita della Misericordia,  prefiggendosi come principali incombenze il conforto e la sepoltura dei condannati a morte. Al centro della sobria facciata spiccano gli intagli in rovere del portale barocco (datato 1729) che reca in alto la testa del Battista, simbolo del sodalizio della Misericordia. L’interno della chiesa presenta una raccolta pianta centrale impostata sull’ottagono e sormontata da un’alta cupola; il vasto coro quadrangolare ospitava le liturgie e le riunioni dei confratelli. Sulla parete di fondo del coro è posta una teca barocca  in legno intagliato e dorato che racchiude un antico simulacro detto “Madonna dei Luciani”. Al di sopra di esso vi è un grande dipinto, proveniente dal Duomo, eseguito nel 1699 dal pittore locale Antonio Barbero: raffigura i Santi Protettori della città di Chivasso.  

chiesa SS.Giovanni e Marta

G. Ferroggio, chiesa dei SS. Giovanni e Marta. Progetto di facciata

Approfondimento

Allegato 41.00 KB formato pdf
Scarica