Regione Piemonte

Occupazione suolo pubblico con dehor

Ultima modifica 26 settembre 2017

Con Del. di C.C. n. 36 del 16/06/2016 è stato approvato il nuovo “Regolamento comunale per la disciplina dell’occupazione di suolo pubblico/uso pubblico/privato con dehors “ disponbile dal link a destra

A chi si rivolge

Per gli esercenti un’attività, che abbia titolo ad usufruire dell’occupazione di suolo con dehor, ed intenda occupare porzione del suolo pubblico/gravato da servitù di uso pubblico/d’uso privato, con strutture mobili/dehor, con o senza elementi di copertura, in assonanza alle tipologie disciplinate nei precedenti articoli, ovvero intenda apportare modifiche sostanziali alle caratteristiche dell’occupazione già precedentemente autorizzata.

Cosa Fare

Iter procedimento amministrativo per Nuove installazioni ovvero per Modificare le caratteristiche delle occupazioni esistenti

L'esercente dell'attività deve inoltrare istanza, compilando la specifica modulistica, ed inoltrare la medesima corredata dalla sottocitata documentazione integrativa, esclusivamente per via telematica, al fine del rilascio del provvedimento unico a firma del Responsabile dello SUAP

Allegati (si prega di verificare la descrizione dettagliata degli allegati all'art. 11 del nuovo regolamento)

  • Modulo compilato compilata disponibile dal link a destra con assolvimento virtuale/elettronico dell’imposta di bollo;
  • Elaborato grafico con firma digitale apposta da parte di tecnico abilitato, con evidenziati tutti i riferimenti dello stato di fatto dell’area interessata (marciapiedi, degli stalli di sosta, l’eventuale segnaletica orizzontale e verticale di divieto di sosta, fermate autobus, ecc).
  • Documentazione fotografica a colori del luogo dove è prevista l’occupazione di suolo con il dehor e dell’intorno ambientale/architettonico.
  • Nulla osta del proprietario/amministratore dell’immobile qualora la struttura venga posta a contatto/ancorata con l’edificio ovvero quando l’occupazione insista su sedime privato/condominiale ovvero su sedime non nella disponibilità e titolarità esclusiva del richiedente;
  • Visura della Camera di Commercio del richiedente;
  • Relazione tecnica con firma digitale apposta da parte di tecnico  con la descrizione delle caratteristiche tecniche ed i materiali e colori della struttura prevista;
  • Relazione con la quale il tecnico progettista dichiari l’accessibilità della struttura ai disabili , attestando la conformità alla L. 13/89 e s.m.i.
  • Documento d’identità del richiedente e del tecnico progettista. Scrittura privata con il titolare dell’attività confinante, qualora il dehor fronteggi altra attività così come previsto dall’art. 8 comma 2 del presente Regolamento

L’Ufficio competente, verificata la completezza dell’istanza, acquisisce i pareri necessari ai sensi dell’art. 9 comma 2 lett. a),b),c),d) del presente Regolamento, e successivamente, rilascia il provvedimento autorizzativo, dandone opportuna conoscenza ai servizi/Enti interessati dal procedimento.
Iter procedimento amministrativo per Rinnovo occupazioni (in assenza di modifiche)

L’esercente un’attività che intenda rinnovare l’occupazione di suolo pubblico/uso pubblico precedentemente autorizzata, dovrà inoltrare entro la data di scadenza del precedente provvedimento, istanza in via telematica, corredata dalla documentazione qui sinteticamente descritta:

Allegati (si prega di verificare la descrizione dettagliata degli allegati all'art. 12 del nuovo regolamento)

  • Modulo compilato compilata disponibile dal link a destra con assolvimento virtuale/elettronico dell’imposta di bollo;
  • Copia documento identità del richiedente;
  • Copia della planimetria relativa all'occupazione di suolo precedentemente autorizzata;
  • Documentazione fotografica attuale;
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio (contenuta nello stampato della modulistica di cui alla precedente lett. a), con la quale il richiedente attesta che l’occupazione di suolo oggetto di rinnovo precedentemente autorizzata, non ha subito variazioni dimensionali/di materiali/di sagoma/caratteristiche etc.

Consegna della documentazione

Consegna telematica Via PEC a: protocollo@pec.comune.chivasso.to.it

Ufficio di competenza

L’Ufficio competente al rilascio del provvedimento autorizzativo per l’occupazione di suolo con dehor, è lo Sportello Unico per le Attività Produttive di Chivasso (di seguito abbreviato SUAP), trattandosi di provvedimento inerente attività d’impresa e pertanto rientrante nella disciplina del DPR 160/10 e s.m.i.
Nell’ambito delle sue funzioni, il SUAP, rilascia il provvedimento unico, relativamente a :

  • nuove installazioni ;
  • modifica sostanziale delle occupazioni già autorizzate;
  • rinnovi di validità dei precedenti titoli, senza modifica delle caratteristiche già autorizzate.

Il SUAP nell’ambito del procedimento istruttorio provvede ad acquisire i pareri endoprocedimentali, eventualmente necessari, espressi:

  1. dall’Ufficio LL.PP. per gli aspetti legati ad eventuali interferenze dell’occupazione richiesta con interventi/opere di interesse pubblico (escluso suolo d’uso privato);
  2. dall’Ufficio Polizia Municipale per gli aspetti legati alla compatibilità con il vigente Codice della Strada e per il rispetto delle condizioni di sicurezza dell’occupazione (escluso suolo d’uso privato);
  3. dall’Ufficio Attività Economiche per gli aspetti legati al possesso dei requisiti del richiedente dal punto di vista commerciale (licenze, etc).

Documentazione e modulistica

Modulo per richiesta occupazione suolo pubblico con dehor

Allegato 408.00 KB formato pdf
Scarica

Regolamento occupazione suolo pubblico e privato con dehor

Allegato 1.27 MB formato zip
Scarica

Tariffe TOSAP

Allegato 34.00 KB formato pdf
Scarica