Regione Piemonte

Pubblici esercizi e Polizia amministrativa

Ultima modifica 18 ottobre 2017

Pubblici Esercizi
Per poter aprire pubblici esercizi (pizzerie, ristoranti, bar, ecc.) è necessario essere in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 5 della L.R. n. 38/2006. Il Sindaco stabilisce periodicamente i criteri ed i parametri per il rilascio delle autorizzazioni. I locali dell'attività devono essere conformi alla destinazione d'uso, alle prescrizioni in materia edilizia, urbanistica e igienico sanitaria ed ai criteri di sorvegliabilità stabiliti con decreto dal Ministero dell'Interno.
Per ottenere l'autorizzazione occorre presentare domanda indirizzata al comune completa dei dati per l'esercizio dell'attività. Va inoltre presentata DIA sanitaria (vedi sanità) corredata dalla planimetria dei locali.

Circoli Privati
Le Associazioni che intendono somministrare cibi e bevande ai soci di circoli privati devono aderire ad uno degli enti di promozione riconosciuti dal Ministero dell'Interno (Arci, Ancol, Endas, Coni ecc.) ed avere locali idonei e sorvegliabili.
Il Presidente dell'Associazione invia dichiarazione di inizio attività allegando l'attestazione di affiliazione e l'autorizzazione sanitaria dei locali (vedi sanità). L'inizio dell'attività è subordinato al controllo della sorvegliabilità dei locali.

Polizia Amministrativa
L'autorizzazione di polizia amministrativa è necessaria per: Autorimesse, Locali di pubblico spettacolo (cinema, sale da ballo, teatri), Agenzie d'affari, Feste e spettacoli. I richiedenti devono essere in possesso dei requisiti personali prescritti dal T.U.L.P.S.
L'autorizzazione è personale ed è rilasciata a domanda specifica corredata dalla documentazione prescritta (tariffe, prevenzione incendi, collaudi ecc.)

A chi rivolgersi

Sportello Unico Polivalente

Ufficio di competenza

SUAP e Attività economiche