Regione Piemonte

Scheda della Città

Ultima modifica 13 dicembre 2017

città di chivasso

Chivasso è uno dei principali centri della Città metropolitana di Torino ed è la città di riferimento del Chivassese, una zona omogenea di 100.000 abitanti e 24 Comuni, che è una delle 11 aree in cui è suddivisa la città metropolitana.

Si trova in uno snodo ferroviario (linee per Torino, Milano, Casale, Ivrea-Aosta ed Asti, quest’ultima attualmente sospesa) e stradale con 3 svincoli (Chivasso Ovest, Centro ed Est) sull’autostrada Torino-Milano in cui confluiscono la strada statale 26 della Valle d’Aosta, le strade provinciali 590 e 458 dalle colline chivassesi e dal Monferrato, 97, 92 e 81 dal Basso Canavese, 11 e 31bis dal Vercellese.

Da Chivasso si dirama dal Po il Canale Cavour costruito fra il 1863 ed il 1866 per irrigare le risaie: si estende per 80 km fino al Ticino ed è il terzo in Italia per lunghezza.

Chivasso è una città accogliente e dinamica, ricca di eventi e manifestazioni, completa di servizi e generosa nell'offerta culturale.

La Città vanta antiche origini: fino al 1435 è stata la capitale del Marchesato del Monferrato sotto le dinastie degli Aleramici e dei Paleologi, poi è passata sotto il dominio dei Savoia e si è distinta per l'eroica resistenza contro le truppe francesi durante l'assedio del 1705. Il 19 dicembre 1943 vi è stata firmata esponenti della Resistenza delle valli alpine la Dichiarazione dei rappresentanti delle popolazioni alpine, meglio conosciuta come Dichiarazione di Chivasso, che postulava la realizzazione di un sistema politico federale e repubblicano su base regionale e cantonale, fondato sulle autonomie poltico-amministrative, culturali-scolastiche ed economiche.

Ha ospitato grandi pittori come Defendente Ferrari e Giovanni Martino Spanzotti nel Cinquecento, Demetrio Cosola nell’Ottocento, un importante stampatore Jacopo Suigo che in Chivasso ha pubblicato nel 1486 la Summa casuum conscientiae, ribattezzata Summa Angelica, del Beato Angelo Carletti che nato a Chivasso nel 1410 è stato è stato un importante religioso, letterato e umanista italiano.

Nel centro storico, caratterizzato dei portici medievali, spiccano il Duomo di Santa Maria Assunta (1400) con la sua preziosa facciata in cotto di stile tardogotico e la Torre ottagonale, residuo del poderoso castello eretto nel XII sec. dai Marchesi del Monferrato.

Oltre a segnalarvi la competenza e la cortesia dei nostri artigiani e dei nostri commercianti, vogliamo consigliarvi le tante delizie della nostra cucina tipica della tradizione canavesana, e i famosi e buonissimi "Nocciolini": minuscoli dolcetti fatti con nocciole Piemonte, zucchero ed albume d'uovo.

Infine la città ospita il mercoledì un mercato settimanale che è il quinto in Piemonte per numero di bancarelle con un importante settore destinato ai produttori ortofrutticoli che si effettua anche il sabato.

Dati generali

Città metropolitana di Torino (TO)
Altitudine: 183 m s.l.m.
Popolazione residente: 26.951 (al 31/12/2016)
Superficie: 51,24 km²
Densità: 525,98

Frazioni: Betlemme, Borghetto, Boschetto, Castelrosso, Mandria, Montegiove, Mosche, Pogliani, Pratoregio, Torassi

Codici

Codice postale:10034 / 10033 Castelrosso
Prefisso telefonico: 011
Codice ISTAT: 001082
Codice Catastale: C665
Codice fiscale: 82500150014
P. IVA: 0173983001

Altre informazioni

Denominazione abitanti: chivassesi
Santo patrono: Beato Angelo Carletti
Festa patronale: ultimo mercoledì di agosto