Regione Piemonte

Tessere di libera circolazione

Ultima modifica 11 ottobre 2017

Tessera di libera circolazione per persone disabili

La tessera di libera circolazione è un documento di viaggio regionale che permette a particolari categorie di utenti, ed in alcuni casi all'eventuale accompagnatore, di viaggiare gratuitamente sulle linee urbane ed extraurbane finanziate dalla Regione Piemonte con Legge Regionale 4 gennaio 2000 numero 1.
Dal 1° novembre 2001, la tessera di libera circolazione è valida anche per viaggiare in treno.

La tessera, consente al suo possessore e all'eventuale accompagnatore di viaggiare su tutti i treni regionali e diretti aventi origine e destinazione in città piemontesi. Inoltre, può essere utilizzata sui treni interregionali di competenza della Regione Piemonte con Origine o Destinazione esterna alla Regione Piemonte come meglio dettagliato nell'elenco disponibile sul sito della Città Metropolitana.

Requisiti

Hanno diritto al rilascio della tessera di libera circolazione i residenti nella Regione Piemonte che rientrino in una delle seguenti categorie:

  • ciechi assoluti e ciechi ventesimisti (la gratuità del viaggio è consentita all'eventuale accompagnatore);
  • sordomuti;
  • "grandi invalidi" (invalidi: di guerra, civili di guerra e per servizio), appartenenti alle categorie dalla prima alla quarta; viene rilascia una tessera che permette la gratuita' del viaggio all'eventuale accompagnatore a coloro che appartengono alla prima categoria con una super invalidità;
  • disabili (invalidi civili e del lavoro) con una percentuale di invalidità superiore al 67% (nei casi di invalidita' al 100% la gratuita' del viaggio e' consentita anche all'eventuale accompagnatore);
  • i minori invalidi (la gratuità del viaggio è consentita anche all'eventuale accompagnatore);
  • ultrasessantacinquenni con difficoltà persistenti nello svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età (articolo 6 del D.Lgs. 509/1988) .