Regione Piemonte

4° Tappa Giro d'Italia Hand Bike - Modifiche viabilità 16/06/2019

Published on 14 June 2019 • 2019 , Chivasso Informa

4° Tappa Giro d'Italia Hand Bike - Modifiche viabilità 
Modifiche viabilità ord. n. 276/2019

Domenica 16 giugno è previsto il transito della 4° tappa del Giro d'Italia Hand Bike presso il concentrico cittadino, organizzato dalla Sezione U.I.L.D.M. “Paolo Otelli” di Chivasso in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Chivasso avente partenza alle ore 09,00 circa e termine alle ore 13,00 circa ed interessante nelle seguenti vie cittadine l'ord. n. 279/2019 Ordina

  1. divieto di sosta con rimozione forzata dalle ore 07:00 a termine manifestazione indicativamente prevista per le ore 13:00
  2. divieto di circolazione veicolare e pedonale, dalle ore 09,00 a termine manifestazione indicativamente prevista per le ore 13:00. 

nelle seguenti strade:
Via lungo P.zza D’Armi - svolta a sinistra in V. Caduti per la Libertà - svolta a destra in V.le Cavour - svolta a destra in V.le Vitt. Veneto carr. nord - prosecuzione in V.le Matteotti carr. nord - all'intersezione con V. lungo P.zza Darmi inversione del senso di marcia sul V.le Matteotti carr. sud - prosecuzione nel V.le Vitt. veneto carr. sud - svolta a destra in V. Mezzano - svolta a sinistra in V.le Vigili del Fuoco - inversione di marcia all'intersezione rotatoria con V. della Coppina - prosecuzione su V.le Vigili del Fuoco - svolta a destra su V. Mezzano - svolta a sinistra su V.le Vitt. Veneto - svolta a destra su V.le Cavour - prosecuzione su P.zza C. Noè - svolta a sinistra su Via Torino - svolta a sinistra sul Via lungo P.zza D’Armi 

E’, in oltre, viene istituito:

  • il divieto di circolazione veicolare in tutte le vie/strade adducenti al sopra descritto percorso di gara a partire dall’intersezione con il predetto percorso, a ritroso, fino alla prima intersezione utile, eccetto i residenti, i veicoli che debbano accedere ai carrai ed a postazioni di sosta veicolare;
  • il doppio senso di circolazione nelle vie adducenti al percorso di gara, disciplinate a senso unico di marcia, a partire dall’intersezione con il predetto percorso, a ritroso, fino alla prima intersezione utile, al fine di permettere il regolare deflusso dei veicoli in sosta nei tratti di strada interessati dalle limitazioni o provenienti dai passi carrai;
  • il divieto di sosta con rimozione forzata presso-Piazza ex Foro Boario dalle ore 15,00 del 15-06-2019 alle ore 15,00 del 16-06-2019;

Al fine di contenere il transito veicolare sulle strade limitrofe all’area interessata dall’evento, sono in oltre istituite le seguenti limitazioni / deviazioni della circolazione:

  1. Nella via Torino, dall’intersezione del C.so G. Ferraris - Cavour e Regis e sino alla via Siccardi, è vietato il transito anche agli autorizzati con permessi A.P. o di altro tipo per esigenze generali, considerando che il tratto interessato è soggetto a A.P.;
  2. Per coloro che invece non sono interessati all’attraversamento urbano si consiglia quindi di utilizzare la SP 220 e la relativa tangenziale sud di Chivasso o in alternativa l’autostrada A4, in quel tratto gratuita; in ogni caso è vietato il transito ai mezzi superiori a 5,0 tonnellate.
  3. Tutti i veicoli che percorrono la S.R. 11, direzione di marcia da MILANO ed interessati all’attraversamento urbano, verranno deviati rispettivamente in via Mazzè se diretti verso Caluso e Ivrea; per coloro che invece non sono interessati all’attraversamento urbano, si consiglia di utilizzare parte dell’autostrada A4, in quel tratto gratuita, con ingresso al casello di CHIVASSO EST; si consiglia di utilizzare il raccordo Chivasso est- Boschetto SP 81 in modo da aggirare a nord verso Mazzè, Caluso, Ivrea la città di Chivasso. Si evidenzia inoltre la possibiltà di utilizzo del “cavalcaferrovia” che si diparte dal C.so G. Ferraris (zona Prealpina ) per i veicoli diretti verso Caluso e Ivrea.
  4. Tutti i veicoli che percorrono la S.S. 26, direzione di marcia AOSTA-CENTRO CITTÀ ed interessati all’attraversamento urbano, verranno deviati in via Ivrea, via Cosola, via Platis, via Berruti e dovranno seguire l’itinerario regolarmente segnalato da apposite indicazioni mobili; è vietato il transito a tutti i veicoli superiori a 5,00 tonnellate oltre la via Bradac. Viene istituita la fermata provvisoria in P. le di V. Ceresa al quale dovranno recarvisi gli autobus diretti verso la locale Stazione FF.SS.. Per coloro che invece non sono interessati all’attraversamento urbano, si consiglia di utilizzare parte dell’autostrada, in quel tratto gratuita, con ingresso al casello di CHIVASSO CENTRO ovvero Via Blatta, Via Foglizzo;
  5. Tutti i veicoli che percorrono Via Po, direzione di marcia SR. 590-CENTRO CITTÀ ed interessati all’attraversamento urbano saranno impediti a proseguire diritto, potranno voltare a sinistra sulla tangenziale sud sino al raccordo A4 – Chivasso Ovest od in alternativa se diretti verso Milano potranno svoltare a destra in Via Gerbido e giunti alla rotatoria V.le VV.F –Via Mezzano ,dovranno svoltare a destra e raggiungere la Via Selmo e quindi nuovamente il V.le VV.F in corrispondenza della rotatoria della Via Coppina e quindi Via degli Alpini.
  6. Per tutti i veicoli che percorrono Corso G. Ferraris, direzione di marcia MILANO – ASTI si suggerisce la SR31 bis sino a Verolengo ed il nuovo ponte sul fiume Po;
  7. I veicoli transitanti in Via N. Costa , giunti al’intersezione con la Via Togliatti , dovranno svoltare obbligatoriamente a sinistra.
  8. I veicoli transitanti in Via Bersaglieri , giunti all’intersezione con la Via degli Alpini , dovranno svoltare obbligatoriamente a sinistra.
  9. I veicoli direzione di marcia Milano- Torino, giunti all’intersezione con la rotatoria S.le Milano – Via degli Alpini non potranno accedere al V.le VV.F essendo lo stesso interdetto al transito in quel senso di marcia; potranno proseguire diritto verso il centro città o svoltare a destra verso il “cavalcaferrovia” che si diparte dal C.so G. Ferraris (zona Prealpina )

Sono esentati dagli obblighi che derivano dalla presente ORDINANZA, i veicoli appartenenti alla Polizia Locale, delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco ed i mezzi impegnati nel soccorso in fase di emergenza. leggi testo integrale dell'ordinanza link