Agevolazioni sui Tributi Comunali

Published on 27 October 2020 • 2020 , Comune , News

Emergenza Covid-19 – stanziati altri 550.000 euro
Agevolazioni sui Tributi Comunali
Il Sindaco Claudio Castello e l’Assessore Chiara Casalino hanno annunciato le nuove misure finanziarie

Nuove agevolazioni a sostegno dei Chivassesi da parte dell’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Claudio Castello. Durante la conferenza stampa svoltasi martedì 6 ottobre nella sala del Consiglio comunale, il Primo cittadino e l’Assessore al Bilancio Chiara Casalino hanno presentato le nuove riduzioni, relative alla TARI, IMU e TOSAP, introdotte per contenere gli effetti negativi causati dall’emergenza epidemiologica del Coronavirus. Il costo delle nuove agevolazioni –per la sola TARI -  è stimato in 550.000 Euro.

Per quanto riguarda la tassa rifiuti TARI, oltre a confermare tutte le agevolazioni economico-sociali già previste per i cittadini in difficoltà, è stata introdotta una riduzione annuale del 10 per cento per i nuclei familiari con almeno quattro figli a carico e con un indicatore I.S.E.E. compreso tra 14.000,01 Euro e 20.000,00 Euro.

E’ riconosciuta una riduzione annuale del 25 per cento della TARI per tutte le attività economiche che sono state obbligate, a seguito delle normative statali, a sospendere parzialmente o totalmente la propria attività durante il lockdown. Alle attività non sottoposte a chiusura ma che hanno volontariamente deciso di chiudere è invece riconosciuta una riduzione annuale del 18 per cento. In generale, la totalità delle utenze non domestiche e la maggior parte delle utenze domestiche riceveranno nel mese di novembre p.v. una rata a saldo della TARI 2020 inferiore alle precedenti tre, se non addirittura azzerata per le utenze non domestiche che usufruiranno altresì della “riduzione COVID-19” del 25%. È stata anche prevista la facoltà per tutti i contribuenti di versare il tributo dovuto per l’acconto in unica soluzione entro la scadenza del saldo (2 dicembre 2020). leggi tutto

È inoltre prevista l’esenzione della TARI dal 1 maggio al 31 dicembre 2020 per le occupazioni del suolo pubblico per gli esercizi pubblici che già usufruiscono dell’esenzione della TOSAP (Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche). Per i mercatali, tale esenzione è valida per il periodo dal 1 marzo al 30 aprile 2020.

Durante la conferenza stampa sono stati anche annunciati l’azzeramento dell’IMU per i fabbricati rurali strumentali ed i fabbricati costruiti e destinati alla vendita e la proroga per il pagamento della Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche (TOSAP) e dell’Imposta Comunale sulla Pubblicità. Le rate scadute o in scadenza tra il 1 marzo 2020 ed il 31 ottobre 2020 potranno essere saldate entro il 30 novembre 2020 senza alcun aggravio.

“Dopo il difficilissimo periodo di emergenza sanitaria causata dal Covid che ha coinvolto tutta la città siamo riusciti ad approvare nuove agevolazioni tributarie per i nostri contribuenti - ha dichiarato il Sindaco Claudio Castello -. Parliamo di una somma elevata, 550 mila euro, che si aggiunge alle misure già predisposte per le fasce deboli della nostra città per un totale di 900 mila euro. Si tratta di un traguardo importante, ambizioso che va incontro alle esigenze di tutta la popolazione chivassese, gli esercizi commerciali, i nuclei familiari ed i mercatali e abbiamo ottenuto grazie al prezioso lavoro degli Uffici comunali, delle Commissioni e dell’Assessorato al Bilancio”.

“Le nuove misure economiche vanno incontro a tutte le tipologie di utenti e di operatori – non solo economici - interviene l’Assessore Chiara Casalino. Abbiamo introdotto una riduzione a sostegno dei nuclei familiari numerosi, per i commercianti, le attività industriali e artigianali, le associazioni, i luoghi di culto e tutte altre realtà costrette a rimanere chiuse, oltre che per quelle attività che hanno volontariamente scelto di chiudere durante il periodo del lockdown. Questi costi non verranno spalmati sugli altri contribuenti, anzi, a seguito di un continuo confronto con tutti i soggetti coinvolti, durato parecchi mesi, ci sarà una riduzione complessiva di oltre il 5% dei costi del servizio integrato gestione rifiuti. Pertanto, la totalità delle utenze non domestiche e la maggior parte delle utenze domestiche riceveranno nel mese di novembre una rata a saldo della TARI 2020 inferiore alle precedenti tre, se non addirittura azzerata”.

Pubblicato il 7 ottobre 2020
Servizio Informazione

Informativa completa
Attachment format pdf
Download