Regione Piemonte

Chivasso, Foglizzo, Montanaro e Verolengo partecipano al bando regionale "corpi idrici"

Published on 3 April 2019 • 2019 , News

L'intervento prevede la rinaturalizzazione della sponda sinistra del torrente Orco

Progetti per la messa in sicurezza del territorio

Il Comune di Chivasso partecipa ad un bando regionale per il miglioramento dei corpi idrici

L'Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Claudio Castello prosegue nella ricerca e nell'attuazione di opere che permettano il miglioramento della messa in sicurezza del territorio, soprattutto dal punto di vista idrogeologico.

La gestione del reticolo idrico comunale è sempre uno dei temi all'attenzione degli Amministratori: “Proprio in questi giorni – ha annunciato il Sindaco Castello – gli uffici competenti stanno predisponendo un Protocollo d'Intesa per finanziare un progetto che consentirà al nostro Comune, insieme a Foglizzo, Montanaro e Verolengo, di partecipare al bando regionale per il miglioramento della qualità e delle condizioni morfologiche dei corpi idrici piemontesi. Si tratta di un bando a fondo perduto che, in termini di finanziamenti, premia quei progetti che vedono coinvolti più Comuni e per questo stiamo predisponendo l'iter burocratico per arrivare alla predisposizione di un intervento che riguarda un'area geografica complessiva”.

L'obiettivo è quello di individuare una soluzione progettuale idonea per la rinaturalizzazione della sponda orografica sinistra del Torrente Orco, a ridosso della derivazione della Roggia Campagna, con il posizionamento di misuratori di portata a garanzia del corretto rilascio nel corpo idrico che si sviluppa lungo i Comuni di Foglizzo, Montanaro, Chivasso e Verolengo.

“Se partecipassimo singolarmente al bando – ha spiegato l'Assessore Domenico Barengo -, non otterremo, probabilmente, un contributo importante, mentre presentando un progetto collettivo, con interessi condivisi fra tutte le Amministrazioni Comunali interessate, le possibilità di ottenere il finanziamento aumentano e, soprattutto, aumenta l'importo che può essere chiesto, un importo che, ricordo, è a fondo perduto e per questo particolarmente vantaggioso”.

Il Protocollo d'Intesa individua nel Comune di Chivasso il Soggetto Capofila e i Comuni aderenti compartecipano alle spese relative allo Studio di fattibilità con le percentuali calcolate in base alle utenze dei rispettivi Consorzi.

Chivasso,  3 aprile 2019

 

 

Servizio Informazione