Regione Piemonte

I Sentieri della Cultura 2018 - Seconda parte

Published on 21 September 2018 • Cultura

I Sentieri della Cultura 2018 - Seconda parte
Arte e Cultura nella nostra Città 


I Sentieri della Cultura stanno per snodarsi nuovamente nella nostra Città a partire da ottobre. I teatri e le chiese risuoneranno ancora, fino a dicembre, di voci recitanti e di musiche classiche ed operistiche; le sale espositive accoglieranno mostre e pittori di rilievo. Una nuova stagione culturale sta quindi, per riproporsi ai nostri concittadini con un ampio ventaglio di spettacoli e di concerti, in un continuum temporale e spaziale che, quest’anno, ha visto impegnati anche i borghi e le piazze della città durante l’estate.

Per il secondo anno, sul palcoscenico del Teatrino civico si esibiranno le Compagnie selezionale per il Concorso teatrale Città di Chivasso che ha acquisito già, con questa seconda edizione, una valenza internazionale. Fra i Gruppi teatrali, tutti di alto livello, che parteciperanno, vi sarà, infatti, una Compagnia proveniente dalla Polonia. Ad organizzare il Concorso è l’associazione L’Officina Culturale di Chivasso, diretta da Gianluca Vitale.

Ad arricchire, inoltre, l’autunno chivassese, saranno due Associazioni musicali molto note ed amate dal pubblico della nostra Città e non solo: Contatto e Gli Invaghiti, dirette rispettivamente da Elena Pocorobba e da Fabio Furnari. Anche il repertorio proposto dalle due Associazioni lascia ad intendere quanta professionalità e quanto impegno vi sia dietro alle scelte musicali dirette ad una cittadinanza, come quella chivassese, che, in tema di musica ha gusti molto raffinati.

Oltre alle tradizionali mostre che sono ospitate a Palazzo Santa Chiara, l’arte renderà omaggio, nel mese di novembre, al pittore Alfonso Birolo, a dieci anni dalla sua scomparsa. La mostra intitolata “Alfonso Birolo: la magia delle Colline del Po” è curata da Diego Bionda e patrocinata dal nostro Comune e dal Comune di San Sebastiano da Po, con la collaborazione del Rotary di Chivasso.

Non ci resta che invitare tutti i nostri concittadini, dai più giovani ai più maturi, a godere delle bellezze di questi Sentieri che porteranno, attraverso le note, i colori e le parole, in un mondo aperto alla cultura, alle esperienze ed alle sensazioni.
 

Pubblicato il 18 settembre 2018
Servizio Informazione