Regione Piemonte

Il Gruppo Alpini di Chivasso ha celebrato il 95° di fondazione

Published on 17 September 2018 • Comune

Spirito di abnegazione, amicizia e fratellanza i valori fondanti di questo Corpo
Il Gruppo Alpini di Chivasso ha celebrato il 95° di fondazione
Tre giorni di eventi per festeggiare le Penne Nere, da sempre aiuto prezioso della comunità

Il Gruppo Alpini della Città ha celebrato il suo 95° anniversario di fondazione.

Una festa durata tre giorni, da venerdì 14 a domenica 16 settembre, che ha coinvolto tutta la comunità chivassese perché, da sempre, gli Alpini sono vicini ai chivassesi, aiuto prezioso in tutti i momenti più difficili per la Città.

I festeggiamenti si sono aperti nella serata di venerdì con il concerto della Corale “Città di Chivasso” e sono proseguiti sabato sera con il concerto della Fanfara “Stella Alpina” di Chivasso: una serata speciale, durante la quale gli Alpini hanno donato un defibrillatore al Centro Diurno del Ciss.

Grande emozione nella giornata di domenica, che si è aperta con “un fiume di Penne Nere” che ha attraversato il centro storico cittadino, una bella immagine che il Capogruppo Piero Facciano ha utilizzato per descrivere la pacifica invasione degli Alpini, giunti da molte regioni del nord Italia per festeggiare il Gruppo Chivassese. Fra i momenti maggiormente carichi di emozione, la santa messa celebrata in Duomo da don Davide Smiderle e al termine della quale si sono alternati gli interventi istituzionali del Capogruppo Facciano, che ha voluto ringraziare l'Amministrazione comunale per l'aiuto offerto nell'organizzazione dell'evento, e del Sindaco Claudio Castello che ha sottolineato come le 95 candeline spente siano: “Un traguardo importante di cui andare orgogliosi e fieri. Da quasi un secolo l'associazione Alpini è presente nella nostra Città, anni in cui questo Gruppo ha saputo mettere le sue energie a disposizione di tutti i chivassesi, sempre presenti nelle molteplici occasioni di festa, manifestazioni e ricorrenze, ma soprattutto nei momenti tragici che hanno sconvolto la nostra comunità. Gli Alpini sono sempre pronti a collaborare e a mettersi in gioco, con spirito di abnegazione, amicizia e fratellanza, valori che da sempre contraddistinguono uno dei più significativi corpi d'armata dell'esercito italiano e mi auguro che questi valori vengano trasmessi alle nuove generazioni, per poter sperare in una società sempre attenta ai bisogni dei più deboli e alla difesa dei propri valori e delle proprie tradizioni. Al nostro Gruppo Alpini auguro buon anniversario e altri cento di questi anni, con la speranza che Chivasso possa sempre beneficiare della loro presenza”.

Pubblicato il 17 settembre 2018
Servizio Informazione