Regione Piemonte

Omaggio allo Sport - L'Amministrazione premia gli sportivi chivassesi

Published on 11 December 2018 • Comune , Giovani , Sport

Il patrimonio prezioso delle associazioni locali e il loro impegno verso i ragazzi
L'Amministrazione premia gli sportivi chivassesi
Nella seconda edizione di “Omaggio allo Sport” consegnati riconoscimenti a 170 giovani atleti

Sabato 8 dicembre, a Palazzo Einaudi, si è svolta la seconda edizione di “Omaggio allo sport”, la festa dedicata a tutti gli atleti chivassesi, durante la quale sono stati conferiti riconoscimenti a 170 ragazzi. Da sempre la nostra Città vanta un patrimonio associazionistico legato al settore dello Sport molto attivo e sono numerosi gli atleti che, nel corso del tempo, hanno raggiunto traguardi importanti, dando lustro al nome di Chivasso.

“Omaggio allo sport”, infatti, è l’evento con cui l’Amministrazione Comunale vuole offrire un riconoscimento a tutti quegli atleti che, nel corso dell'anno, si sono distinti a livello agonistico, ognuno nella propria disciplina, raggiungendo nelle gare disputate a livello regionale e nazionale, risultati eccellenti.
“Lo sport a Chivasso è di per sé un’eccellenza perché è praticato, per agonismo, ma anche solo per passione, da un gran numero di giovani e di meno giovani, tanto da poter dire che la nostra Città è fra le realtà sportive più importanti della Regione - ha detto il Vice Sindaco e Assessore allo Sport, Tiziana Siragusa -. Siamo orgogliosi, come Amministrazione, di incontrare e rendere omaggio a queste nostre giovani promesse cui riconosciamo virtù come la forza d’animo, la capacità, la caparbietà, la voglia di emergere. Il nostro grande ringraziamento va anche alle Società sportive che seguono, preparano e sostengono i loro atleti con passione e, talvolta, sacrifici. Un ringraziamento speciale va, poi, alle famiglie di tutti questi ragazzi che, insieme agli allenatori ed alle allenatrici, li supportano, incoraggiandoli e seguendoli nelle trasferte, un impegno sicuramente importante”.

“La nostra Città presenta un settore sportivo particolarmente ricco e completo, che parte dalle categorie dei 'pulcini' e arriva ad esprimere un Campione del Mondo – ha aggiunto l'Assessore alle Politiche sociali, Claudio Moretti -. Chivasso ha aderito alla Carta di Toronto e la Giunta si è impegnata a promuovere l'attività sportiva su tutto il territorio chivassese e credo che i 170 ragazzi che oggi premiamo, siano la migliore risposta a questo genere di impegno. Inoltre, non bisogna dimenticare lo stretto rapporto che c'è fra sport e salute: l'attività fisica, infatti, è la miglior forma di prevenzione per le malattie cardiovascolari ed oncologiche”.

Un premio simbolico per i tanti ragazzi che cimentandosi nell'attività sportiva, coltivano il loro spirito agonistico, ma anche e soprattutto lo spirito di aggregazione che contraddistingue le nostre associazioni sportive. Per contro, il dovere degli Amministratori è quello di mantenere gli impianti sportivi nelle condizioni migliori e di metterli a disposizione dei cittadini.

Quest'anno la manifestazione ha avuto un ospite speciale, Francesco “Pecco” Bagnaia, neo Campione del Mondo di Moto2, che in serata è stato poi festeggiato da centinaia e centinaia di tifosi in piazza del Duomo. Francesco Bagnaia, è stato sottolineato, è un modello positivo per i giovani: un ragazzo che, appassionato di motociclismo fin da bambino, ha perseguito il suo sogno con tenacia e sacrificio, lavorando sempre con tantissimo impegno, ed ha raggiunto il massimo risultato possibile. E sempre mantenendo “i piedi per terra”, dando il giusto valore alla fama, ma rimanendo un ragazzo semplice, consapevole che il talento deve sempre essere accompagnato dal lavoro e dall'allenamento quotidiano.

Chivasso, 11 dicembre 2018

224/2NV – Servizio Informazione