Regione Piemonte

Presentato il progetto per l'area ex campo Enel

Published on 1 August 2018 • Comune , Opere

Verrà presto riqualificata un'area diventata strategica sullo scacchiere urbano
Presentato il progetto per l'area ex campo Enel
Il miglior elaborato è quello dello studio dell'architetto Lucio Furno di Vigliano Biellese

Lunedì 30 luglio è stato presentato il progetto vincitore del Concorso di Idee per la riqualificazione dell’area ex campo sportivo Enel. Gli elaborati presentati, e tutti ammessi perché rispondenti ai requisiti richiesti, sono stati 16 e sono stati esaminati e valutati dalla Commissione presieduta dal dirigente comunale, architetto Adriano Bosio, e composta, fra gli altri, da membri indicati rispettivamente dall'Ordine degli Architetti e dall'Ordine degli Ingegneri.

Ai progettisti erano state indicate alcune linee guida, risultato delle richieste formulate dai cittadini durante gli incontri che si sono svolti antecedentemente all'apertura del bando: la messa in sicurezza della scuola materna (Bambi), la realizzazione di alcuni parcheggi, la realizzazione di un’area verde con arredo urbano di completamento e area giochi, la realizzazione di una piazzetta, oltre al ricongiungimento di viale Matteotti con il viale storico del Canale Cavour.

Il 1° classificato è stato il progetto presentato dal gruppo di lavoro formato dagli architetti Lucio Furno di Vigliano Biellese (capogruppo), Davide Barreri, Ilaria Ariolfo, Andrea Alessio, Marta Grignani con punteggio di 90; 2° classificato: gruppo di lavoro tra gli architetti Bruno Maiolo di San Sebastiano Po (capogruppo), Martina Boccuzzi, Edoardo Bruno, i geometri Marco Cubito e Giovanni Inzillo, gli architetti Ottavio Petrolito e Carlo Alberto Rigoletto con punteggio di 88; 3° classificato: l’architetto Fulvio Garabuggio di Moncalieri con punteggio di 81. Ai primi tre classificati è stato assegnato un premio in denaro rispettivamente di 3.200 euro al primo, mille euro al secondo e 400 euro al terzo.

La Commissione Giudicatrice, ha motivato così la sua scelta: “Il progetto ha presentato un'idea molto bella e ragionata con una chiara disposizione delle aree tematiche. La soluzione è apparsa molto funzionale, con idee originali e continuità spaziale con il tessuto urbano esistente: la piazza-viale che si apre sulla città, si integra molto bene con la scuola; le connessioni son ben risolte e si riscontra una bella movimentazione del terreno che crea una protezione del parcheggio”.

Elemento principale del progetto, la passeggiata-promenade-rambla che attraversa da nord a sud l'area, creando un collegamento armonico fra viale Cavour, il viale storico e viale dei Vigili del Fuoco. Molti degli elementi inseriti sono multifunzionali e soprattutto, sono stati ottimizzati gli elementi di sicurezza per l'ingresso della scuola materna “Bambi”.

“Quelli che abbiamo visto sono progetti molto validi – ha commentato il Sindaco Claudio Castello – e credo siamo anche riusciti a realizzare il Concorso di Idee in tempi abbastanza ristretti. Proseguiremo ora con l'iter burocratico e amministrativo e ci auguriamo di vedere l'epilogo dell'opera nel primo semestre del 2019”.

“L'idea di acquisire e riqualificare l'area era già nata durante il precedente mandato amministrativo – ha aggiunto l'Assessore ai Lavori Pubblici, Domenico Barengo -. E' stato bello e importante il coinvolgimento dei cittadini, che ha permesso di dare indicazioni preziose ai progettisti”.

“In questa idea, che oggi vediamo concretizzata in un progetto, ci sono due aspetti principali – ha dichiarato l'Assessore all'Urbanistica, Pasquale Centin -: la trasformazione di quest'area urbana avviene senza ulteriore consumo di superficie utile e sarà un'opera che verrà finanziata riutilizzando economie dell'amministrazione”.

Chivasso, 31 luglio 2018

121/2NV – Servizio Informazione e Comunicazione

Servizio Informazione