Regione Piemonte

Cerimonia di chiusura della seconda edizione della Stagione del Benessere

Published on 8 July 2019 • 2019 , Comune , Sport

Appuntamento alla terza edizione per continuare a promuovere gli stili di vita sani
Si è conclusa la seconda Stagione del Benessere
Venerdì 5 luglio, a Palazzo “Luigi Einaudi”, la cerimonia di premiazione di tutti i partecipanti

Con la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione, venerdì 5 luglio si è conclusa ufficialmente la seconda edizione della “Stagione del Benessere”.

Promossa dall'Amministrazione Comunale e iniziata lo scorso 23 marzo, l'iniziativa ha evidenziato, ancora una volta, la ricchezza e l'impareggiabile risorsa rappresentata dall'associazionismo locale, che ha proposto eventi, progetti, momenti di sport e di intrattenimento che hanno coinvolto i bambini ed i ragazzi delle scuole e i cittadini di ogni fascia di età.

La cerimonia, che si è svolta nel Centro Congressi di Palazzo “Luigi Einaudi”, si è aperta con il saluto del Sindaco Claudio Castello: “Grazie alla preziosa collaborazione di sponsor privati e delle associazioni locali, la nostra Amministrazione ha potuto perseguire l'obiettivo che ci eravamo prefissi fin dall'autunno del 2017, quando il Presidente regionale del Piemonte ha nominato la Città di Chivasso Ambasciatrice del Benessere, una sfida che è stata raccolta e tutti insieme abbiamo fatto sì che la Città di Chivasso fosse il primo Comune in Piemonte a proporre una manifestazione così ricca ed articolata. Abbiamo anche aderito alla Carta di Toronto, per promuovere l'attività fisica fra i cittadini e, conseguentemente, promuovere stili di vita sani. La manifestazione ha evidenziato la ricchezza del tessuto associativo locale e la grande corrispondenza con le scuole del territorio. E' stato un gioco di squadra e i risultati non si sono fatti attendere: ma il cammino è ancora lungo e tanti aspetti vanno ancora migliorati per trasmettere al meglio il messaggio alla popolazione, per il raggiungimento dell'obiettivo salute, invitandoli a partecipare attivamente. Organizzare un evento di questa portata ha richiesto molto tempo, infinita pazienza e soprattutto grande passione, che sono stati gli ingredienti che hanno caratterizzato la maggior parte di voi, che vi siete impegnati in questa bellissima avventura. Per tutto ciò porgo, a nome dell'Amministrazione Comunale e della Città di Chivasso, un caloroso ringraziamento a tutti gli intervenuti: siete stati meravigliosi! Mi auguro che il prossimo anno possiamo alzare ancora di più l'asticella e puntare a traguardi ancora più ambiziosi”.

“Non si può costruire un progetto che metta al centro la salute, che è un bene comune di tutti, se non si lavora uniti – ha aggiunto l'Assessora alla Cultura, Istruzione e Sport, Tiziana Siragusa -. Questa iniziativa ha dimostrato che la Città crede fortemente in questa progettualità, che il concetto di essere ambasciatori dello sport e del benessere è vincente. Abbiamo anche dimostrato che, oltre alla pratica dell'attività fisica, il benessere deriva anche dallo stare bene insieme. Ringraziamo davvero tutti coloro che hanno collaborato e che anno partecipato, a diverso titolo. Tutte le iniziative che si sono svolte dal 23 marzo scorso sono state di grande rilievo: abbiamo camminato, giocato, fatto ginnastica, ballato, abbiamo conosciuto nuovi sport, abbiamo imparato a riconoscere aromi e sapori, e camminando abbiamo anche scoperto luoghi della città che non conoscevamo e soprattutto il piacere di stare insieme”. Fra i momenti più emozionanti dell'intera “Stagione del Benessere” sono state ricordate la festa dedicata ai Novantenni e la quarta tappa del Giro d'Italia Handbike. Un ringraziamento particolare è andato alla Struttura comunale, senza la quale, questa, come altre iniziative, non sarebbero possibili. “L'appuntamento è alla prossima edizione – ha concluso la vice sindaca Tiziana Siragusa – e vorremmo proprio che alle molte associazioni e alle scuole, si unissero i singoli cittadini, dimostrando così di aver capito il messaggio che abbiamo voluto lanciare e cioè che la salute passa attraverso uno stile di vita sano, basato principalmente sull'attività fisica ed una corretta alimentazione”.

Pubblicato l' 8 luglio 2019
Servizio Informazione - 120/2NV