Regione Piemonte

XXI edizione della Festa dei Nocciolini dal 21 al 23 settembre

Published on 21 September 2018 • Comune

Dal 21 al 23 settembre la città ospita l'evento dedicato al dolce chivassese
Al via la XXI edizione della Festa dei Nocciolini
Il ricco programma della manifestazione presentato a Torino nella sede Ascom di via Massena

La 21esima edizione della Festa dei Nocciolini, in programma dal 21 al 23 settembre, è stata presentata ufficialmente nella mattinata di venerdì 14 settembre, nella Sala Giunta della sede Ascom di via Massena a Torino.

A fare gli onori di casa, Maria Luisa Coppa, presidente Ascom di Torino e Provincia, presidente regionale Confcommercio Piemonte e vice presidente nazionale di Confocommercio Imprese per l'Italia, che ha ospitato nella prestigiosa sede torinese dell'Ascom l'assessore regionale Giovanna Pentenero, il Sindaco di Chivasso, Claudio Castello e i suoi assessori, Pasquale Centin con delega al Commercio e Tiziana Siragusa con delega alla Cultura, Giovanni Campanino presidente Ascom Chivasso e Daniela Broglio, direttore di Turismo Torino e Provincia, insieme ad una rappresentanza dei produttori chivassesi di Nocciolini, Franco Ortalda della storica Pasticceria Bonfante e Bruna Milanesio de “Il dolce Canavese”.

La 21esima Festa dei Nocciolini, manifestazione che viene organizzata da Ascom Chivasso in collaborazione con il Comune, si preannuncia con una serie di eventi che spazieranno dall'arte alla cultura, alle degustazioni e all'intrattenimento. Cuore della manifestazione, la giornata di domenica 23 settembre, con il mercatino dei “Nocciolini”, dedicato ai commercianti e accompagnato dall'esposizione di bancarelle dei produttori locali e prodotti tipici.

“Saluto l'edizione di quest'anno dopo aver passato la guida di Ascom Chivasso a Giovanni Campanino e al nuovo Direttivo – ha detto Maria Luisa Coppa - che, con mia grande soddisfazione hanno saputo portare avanti la tradizione di questa festa, come l'avevamo pensata fin dal 1995, innovandola e creando sinergie e collaborazioni che valorizzano ulteriormente il commercio cittadino, il prodotto enogastronomico e il nostro territorio”.

Il Sindaco Claudio Castello ha aperto il suo intervento con un aneddoto che più di mille parole ha dato l'idea dell'importanza dei Nocciolini per la nostra Città: “Era il 1977 e mio padre, che lavorava per la Olivetti, si recava spesso a New York per lavoro e portava in regalo i Nocciolini e tutte le volte che tornava, glieli chiedevano. I Nocciolini sono conosciuti in tutto il mondo e diventano ambasciatori di Chivasso: la nostra Città, non mi stancherò mai di ricordare, ha una posizione strategica, 'di frontiera', fra Basso Canavese, Basso Monferrato e al confine del Vercellese e per questo è un nodo ferroviario di primaria importanza, senza dimenticare che si trova sull'asse di comunicazione Torino-Milano, fondamentale per tutto il nord Italia, e non solo. Quest'anno questa festa molto sentita da tutti i chivassesi sarà arricchita anche dal gemellaggio con il Passito Caluso, un gemellaggio che non è soltanto l'unione fra due prodotti dell'eccellenza enogastronomica del nostro territorio, ma unisce anche due cittadine che sono sempre state vicine e le cui storie si sono sempre intrecciate. Come Sindaco non posso che essere entusiasta del fermento suscitato da questa manifestazione e ringrazio tutti coloro che hanno partecipato all'organizzazione e che si sono impegnati per fare in modo che l'evento riesca nel migliore dei modi”.

“Per questa edizione è stata stretta un'alleanza strategica con la Città di Caluso e con la Festa dell'Uva che si è tenuta la scorsa settimana – ha aggiunto l'assessore Pasquale Centin -: Passito, Erbaluce e Nocciolini saranno le eccellenze che accompagneranno i festeggiamenti dove spiccano due eventi legati all'arte e alla cultura: il coinvolgimento di un artista come il maestro Ugo Nespolo, immaginando un connubio fra arte e tradizione pasticcera locale, nel tentativo di strutturare una Galleria d'arte dei Nocciolini, con un manifesto d'autore, che ogni anno verrà realizzato da un artista diverso, interpretandolo secondo la propria sensibilità e la presentazione di un libro sulla storia dei Nocciolini (realizzato grazie al lavoro di ricerca di Francesca Marino e con la collaborazione della Società Storica Chivassese) che offrirà soprattutto uno spaccato storico importantissimo della nostra città”.

“Con entusiasmo e grande lavoro siamo pronti per la manifestazione che, con orgoglio, è giunta alla 21esima edizione grazie allo sforzo di tutti – ha aggiunto il presidente di Ascom Chivasso, Giovanni Campanino -. L'impegno è stato quello di elevare qualitativamente il livello della manifestazione con il coinvolgimento di nomi prestigiosi in diversi settori artistici. Con l'Amministrazione comunale abbiamo iniziato un dialogo importante e stiamo operando su piani diversi per promuovere il turismo nella nostra Città. La Festa dei Nocciolini vuole coniugare tradizione e innovazione e nelle ultime edizioni è diventato un contenitore di eventi, con aree tematiche dedicate ai bambini, ai giovani e alle famiglie. Quest'anno abbiamo fatto un passo in più sulla ristorazione, con un'offerta di proposte adatte a soddisfare tutti i gusti”.

Nel corso dell'incontro sono stati annunciati anche i riconoscimenti legati alla manifestazione: il “Nocciolino d'Oro”, che verrà conferito al gioielliere Alessandro Dasso, figura storica del commercio chivassese, e il “Nocciolino d'Tola” che andrà al maestro Ugo Nespolo, che ha “firmato” anche il manifesto d'autore diventato locandina ufficiale dell'evento. Il concerto di Enrico Ruggeri di sabato sera, 22 settembre, annullato per problemi di salute dell'artista, verrà sostituito con una tappa del tour di Eugenio Finardi, “FinardiMente”.

Nella scorsa edizione è stato venduto più di mezzo quintale di Nocciolini a produttore, con un successo di pubblico che ha sfiorato le 30 mila presenze.

Pubblicato il 17 settembre 2018
Servizio Informazione