Faq - Accensione riscaldamento

Last update 20 July 2020

Quando si può accendere il riscaldamento e per quante ore al giorno fino a quale temperatura?

Il Comune di Chivasso rientra nella zona climatica E - Zona Padana – stabilita dal D.P.R. 412/93, quindi è possibile accendere il riscaldamento dal 15 ottobre al 15 aprile , per un massimo di 14 ore giornaliere.
Al di fuori da tali periodi, gli impianti termici possono essere attivati solo in presenza di situazioni climatiche che ne giustifichino l'esercizio e comunque con una durata giornaliera non superiore alla metà di quella consentita in via ordinaria, ovvero per Chivasso sette ore.
L'impianto va acceso dopo le 5 del mattino e spento entro le 23; le ore di accensione permesse possono essere frazionate in due o più periodi.
Per procedere alla proroga della durata delle ore di accensione (quindi più di 14 ore nel periodo dal 15 ottobre al 15 aprile e più di 7 nei restanti periodi ) è necessaria un'ordinanza sindacale.

Qual è la temperatura massima consentita negli ambienti?

Ai sensi del D.P.R. 74/13, art.3, la temperatura, in caso di riscaldamento di un edificio non deve superare:

  • 18° C più 2 °C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali, e assimilabili;
  • 20°C più 2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici.

Si tratta di limiti di temperatura ritenuti adeguati per svolgere al meglio le attività lavorative e per la vita quotidiana.
Non bisogna superare i limiti, non solo per via delle leggi vigenti, ma anche perché abusare dei riscaldamenti danneggia l'ambiente, inquinando l'atmosfera delle città.
Nel caso di climatizzazione estiva, la temperatura non deve mai essere minore di 26°C (con – 2°C di tolleranza) per tutti gli edifici.
Fanno ovviamente eccezione gli edifici adibiti ad ospedali, cliniche o case di cura.

aggiornato 2020