Regione Piemonte

Accesso documentale - archivio storico - pratiche edilizie

Last update 14 March 2019

Accesso documentale - archivio storico - pratiche edilizie

L’accesso agli atti ed ai provvedimenti formali e detenuti stabilmente dalla Città di Chivasso è riconosciuto a tutti i soggetti privati, anche portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata collegata al documento per il quale è richiesto l’accesso.

Il Responsabile dell’accesso è il Dirigente dell’Ufficio Unico per l’accesso rispetto al quale è effettuata la richiesta di accesso.

La richiesta di accesso formale può essere presentata utilizzando l’apposito modulo, nell’istanza l’interessato deve:

  1. dichiarare i propri dati personali identificativi e, quando occorra, i propri poteri rappresentativi;
  2. indicare gli estremi del documento di identificazione, accompagnato da copia fotostatica o dalla dichiarazione di conoscenza personale da parte dell’addetto alla ricezione;
  3. indicare gli estremi del documento oggetto della richiesta ed eventualmente del procedimento in cui è inserito, ovvero, in caso di mancata conoscenza di essi, tutti gli elementi che ne consentano l’individuazione;
  4. specificare in conformità alla legge e al regolamento il proprio interesse diretto, concreto e attuale all’accesso;
  5. precisare le modalità con cui intende esercitare il diritto di accesso, specificando se si tratta di visione e/o di estrazione di copia ovvero di richiesta di copia conforme;
  6. apporre data e sottoscrizione.

L'istanza puà essere trasmessa:

  • di persona al Protocollo presso lo Sportello Polivalente p.zza C.A. Dalla Chiesa 5 piano terra (ex locali biblioteca)
    lunedì - mercoledì - giovedì - venerdì 9 -12 / martedì 9 - 11 e 15 - 17 / sabato 9 - 11
  • via e-mail: protocollo@comune.chivasso.to.it
  • via PEC protocollo@pec.comune.chivasso.to.it
  • via fax 0119112989
  • attraverso il portale (link) se in possesso di SPID o della Carta Nazionale dei Servizi

La richiesta deve essere accompagnata da copia del documento di identità del richiedente ad eccezione delle modalità previste dall'identità digitale (firma digitale, SPID, Carta dei Servizi Nazionale) 

Il Responsabile del procedimento qualora vengano individuati i soggetti controinteressati invia, tramite posta elettronica certificata (PEC), raccomandata con ricevuta di ritorno (RRR) o altro mezzo idoneo a comprovarne l’invio, ai medesimi comunicazione della richiesta di accesso. L’invio della comunicazione ai controinteressati sospende la decorrenza dei termini, secondo quanto previsto al comma successivo

Per quanto non specificatamente descritto nella presente scheda si rimanda al testo integrale del Regolamento

Modulistica

Documenti