Regione Piemonte

Reticolo irriguo

Ultima modifica 11 ottobre 2017

Fiumi, rogge e torrenti

Il reticolo irruguo garantisce il corretto e adeguato prelievo e la capillare distribuzione ai fini irrigui dell'acqua prelevata dal corso dei torrenti Malone e Orco, anche attraverso la gestione e mediazione dell'attività dei consorzi irrigui .

Il reticolo irriguo minore distribuito sul territorio garantisce inoltre la ricezione e lo smaltimento delle acque meteoriche e di scolo durante i fenomeni temporaleschi.

Ufficio di competenza
Lavori Pubblici


Consorzio Irriguo della Roggia Campagna e della Roggia San Marco

Nel territorio chivassese la rete idrografica è costituita da una fitta rete di canali e rii che apportano i fabbisogni irrigui per l'agricoltura.
Le principali rogge sono:

  • Roggia San Marco - canale artificiale irriguo che percorre il territorio comunale con andamento ovest/est;
  • Roggia Campagna - canale artificiale irriguo che percorre il territorio comunale con andamento nordovest/sudest.

L'attività di bonifica (nel suo significato più ampio, che non è quello di prosciugamento delle paludi bensì si concretizza soprattutto in azioni di difesa e conservazione del suolo: regimazione delle acque e pulizia dei corsi d'acqua) e l'attività di irrigazione, sono in sintonia con quanto previsto dalla Legge 215/1933 (Regio Decreto) e successive, fino alla recente Legge Regionale del Piemonte n. 21 del 9 agosto 1999.

La legge Regionale n. 21 portante "Norme in materia di bonifica e irrigazione" dispone che la Regione riconosca nell'attività di bonifica e d'ìrrigazione il ruolo di tutela delle produzioni agricole con particolare riguardo alla regolazione delle acque e alla salvaguardia dell'ambiente e delle risorse naturali (Art. 1) .
La Regione Piemonte ha individuato nei "Consorzi d'Irrigazione" l'organismo più idoneo allo svolgimento delle sopraddette attività.

Considerato che a Chivasso una delegazione di agricoltori ha costituito all'inizio del 2011 il "Consorzio Irriguo della Roggia Campagna e della Roggia San Marco" al fine di provvedere alla corretta gestione della rete irrigua, il Comune, in assonanza a quanto disposto dalla Normativa Regionale ha deliberato con "Verbale di deliberazione della Giunta Comunale n. 75 del 29.04.2011" di approvare il passaggio delle competenze inerenti la gestione e la manutenzione del reticolo idrografico al soprannominato Consorzio.

Per quanto riguarda il prelievo dell'acqua a scopi irrigui (prelievo di acqua pubblica in torrente Orco), la stessa è disciplinata dalla Provincia di Torino - Gestione Risorse Idriche (D.P.G.R. 29.07.203 n. 10/R e n. 438-26894 del 20.07.2011) ed è concessa nel periodo tra Maggio e Settembre, periodo di irrigazione delle colture principali.