Una fiaccolata sospesa ma un impegno rinnovato

Published on 23 March 2020 • 2020 , News

Fra tutte le iniziative che sono state sospese in questo periodo ci sono anche gli appuntamenti dell'Anno Accademico della Libera Università della Legalità. E tra questi, la programmata fiaccolata indetta con il supporto di Libera e di Avviso pubblico per lo scorso 13 marzo, in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Un appuntamento, celebrato lo scorso anno, con tante fiaccole e tanta gente che sfilava per le strade della città e con la lettura, al termine del corteo, dei nomi delle vittime. Appuntamento che si sarebbe rinnovato con maggior impegno in questo 2020.

Rinunciare all'iniziativa non vuol dire, però, dimenticare. L'isolamento e la resistenza che ci fanno rimanere a casa per contrastare e vincere l'espandersi dell'epidemia, non hanno sospeso la nostra vicinanza a coloro che sono state vittime di un’altra battaglia. La battaglia di chi, in questi anni, ha lottato, anche perdendo la vita, contro le mafie.

A loro ed ai loro familiari, noi siamo idealmente vicini e l'impegno della Città, a partire dall'Amministrazione comunale, dalle Scuole, dalle Associazioni e dagli Enti che fanno parte della Libera Università per la Legalità e della Consulta per la Legalità, proseguirà non appena la vita di tutti noi tornerà alla normalità. Per tutti, il 21 marzo è una ricorrenza che si celebra con il lavoro, con la serietà e la trasparenza, con la lotta all'illegalità 365 giorni l'anno.

Tiziana Siragusa, assesora alla Legalità

Maria Teresa Blatto, presidente Consulta comunale per la Legalità